19 Ottobre 2017
News
percorso: Home > News > News Generiche

DON CICCIO & BATACOTO
Ferragosto al Dum Dum Republic...

12-08-2017 15:07 - News Generiche

PAESTUM (Salerno). "We rock, we jam, we jump... we´re a family, be a part of this unity...you´re jammin.. it´s the music of the ghetto". Si balla a piedi nudi con la musica che il mare porta dall´Africa, da Cuba, dal Brasile, dal Messico. E i cuori di tutti si intonano al suo ..dumdum...dumdum....

Il battito del Dum Dum Republic esplode in un Ferragosto travolgente. "Get up riddim" è l´imperativo. Una carica di energia positiva, con il ritmo dei tamburi in un mash up tra samba, reggae, afrobeat e Puglia. In consolle, Don Ciccio, dj e producer, pioniere della musica reggae in Italia e fondatore dell´etichetta Love University. L´arena che si staglia sul mare si trasforma in un crocevia di suoni di tutto il mondo con l´open act degli Unidos do Batacoto: oltre 25 percussionisti in scena pronti a catalizzare il battito del beach club della costiera cilentana.

"Il Dum Dum Republic è uno dei posti dove in assoluto si possono percepire le vibes più belle e dove un dj, che fa musica da 30anni, capisce perché è meraviglioso fare questo mestiere – sottolinea Don Ciccio - Venite felici, perchè sarà una giornata all´insegna della musica, a 360gradi, con l´energia, il cuore e le radici direttamente in Africa".

Musica indipendente dal basso e ritmo in levare, dai suoni della Jamaica, dallo shuffle alla street dance, all´r´n´b allo ska, in un legame stretto con la dimensione sociale in perenne divenire. Una passione nata ascoltando le radio pirata a Londra, quella di Don Ciccio. Una collezione di oltre 10mila dischi in vinile e 45giri, che dal sound system e il supporto in vinile si allarga perà al digitale. È proprio dall´amore per il reggae Uk anni ´80 che, una volta rientrato in Italia, nasce l´etichetta d´amore Love University, ancorata al Sud e pronta ad investire su giovani di talento.

Dj ufficiale e produttore di Mama Marjas dal 2009, Don Ciccio è ideatore del format musicale "Party Hard", che spazia dalle musiche della diaspora del neri africani negli ultimi 400 anni alla Jamaica e a Cuba, in un mix esplosivo di Soca (Trinidad e Tobago), Dancehall (Giamaica), Kuduro (Angola), Dembow (Repubblica Domenicana), Funk, HipHop, Elettronica, Afro Beat (Nigeria), Samba (Brasile), Salsa (Cuba).

Nell´ultimo anno e mezzo si dedica al progetto "African Party", il party afrobeat del sud Italia che finanzia l´alfabetizzazione degli immigrati a Taranto. Né una dancehall, né una festa di comunità, ma una serata mensile in cui centinaia di ragazzi italiani e africani danzano insieme perché "l´Africa è il futuro – spiega Don Ciccio – e la musica è il miglior modo per capirsi".

Conduce e produce inoltre il "Don Ciccio Radio Show", la più ascoltata trasmissione radiofonica di musica reggae e caraibica in onda dal 2005 ogni venerdì dalle 15:00 alle 17:00 sul network Ciccio Riccio (http://www.ciccioriccio.it).

Unidos do Batacoto è la prima Scuola di samba del sud-Italia, nata agli inizi degli anni ´90, con sede in Castellammare di Stabia (Napoli), costituisce oggi nel panorama artistico musicale nazionale un´importante realtà e un momento di aggregazione per i giovani, che attraverso lo studio e l´apprendimento tecnico percussivo della tradizionale musica afrobrasiliana, possono acquisire valori positivi necessari alla crescita artistica, ma soprattutto umana. Con i suoi circa 25 percussionisti propone uno spettacolo dal vivo dove il ritmo, l´allegria, l´entusiasmo diventano gli elementi di coinvolgimento e di forte impatto sul pubblico.

Preview di Ferragosto, lunedì notte 14 agosto, con Dj Salvo Amenta e il suo Forever Young con il party revival dedicato agli anni ´80. Gli outfit saranno ispirati ai look audaci di grandi icone internazionali, come Cyndi Lauper e Madonna: denim in jeans abbinati al pizzo, guantini senza dita e acconciature voluminose in stile punk, spalline, accessori vistosi e abbinamenti di colore coraggiosi. Ad arricchire la scenografia l´immancabile motorino Sì della Piaggio. In consolle Salvo Amenta Dj darà vita a una selezione musicale che si ispira agli anni ´80 per poi allargarsi e proiettarsi alla world music, senza nessuna scaletta predefinita: a fare da guida solo il feeling che si instaura con il pubblico.
"Vado a braccio, provo a comprendere chi ho davanti in pista – racconta Salvo - Ogni festa per me è una sfida, nuova e avvincente, ma alla fine vinco sempre e riesco a far ballare anche la musica dei cartoni animati a chi invece ama la tecno sfegatata. La soddisfazione più grande è quando, a fine serata, nessuno vuole andare via e tutti mi ringraziano per aver trascorso una serata diversa dal solito. Ecco, questo è il mio Dum Dum da 15 anni".


Fonte: COMUNICATO STAMPA

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]