22 Maggio 2022
visibility
News
percorso: Home > News > News Generiche

100 ANNI PASSATI, L'AUTORE DEL LIBRO "LA CASA DEI 7 OMICIDI" CI SVELA ALTRI ANEDDOTI A NOI DI PAESTUMINRETE...

25-01-2022 11:21 - News Generiche
Matteo Dello Schiavo autore qualche anno fa del libro "La casa dei sette omicidi", contattato da noi di Paestuminrete, in occasione dei 100 anni passati da quell'orribile strage, ci racconta qualche nuova curiosità, e noi lo ringraziamo per la sua gentile disponibilità...

1) Come nacque l'idea in te di scrivere un libro sulla casa dei 7 omicidi?
1) Come già scrivo nella prefazione del libro, l'idea scaturisce dai racconti di mio padre e degli altri parenti che, discendenti dal personaggio principale, l'hanno raccontata dal punto di vista del condannato innocente. Caso ha voluto che io abbia sposato una discendente di una delle vittime così ho potuto ascoltare, da parte dei suoi parenti, anche l'altra versione, quella che inorridiva al ricordo dell'efferato delitto e ne malediceva gli autori. Mi è nato così il desiderio, spero non troppo velleitario, di scrivere un romanzo che ripercorresse la vicenda, tenendo conto della documentazione giudiziaria che sono riuscito a reperire e di tutto quanto messo a disposizione dall'oralità familiare.
2) Ricordo per averlo letto che fu un libro con racconti e notizie molto dettagliate, come le hai attinte?
2) Devo ringraziare i miei zii e cugini che nel corso degli anni hanno fatto ricerche presso i vari uffici istituzionali e mi hanno messo a disposizione quanto reperito. E poi, ricerche su internet e controlli incrociati sulle varie fonti al fine di non scrivere strafalcioni, a cui i lettori sono molto attenti.
3) Un libro che ha avuto un ottimo successo, con moltissime copie vendute, quante se si può dire?
3) Sono molto contento che il libro abbia ricevuto l'apprezzamento dei lettori, soprattutto di molti compaesani. Essendo un neofita dilettante, i numeri delle vendite naturalmente non sono paragonabili a quelli dei grandi scrittori, anzi direi irrisori se paragonati alle copie vendute, per esempio, dal grande Maurizio De Giovanni, che considero un modello cui ispirarmi. Però è per me grande fonte di orgoglio pensare che un migliaio di lettori (tra effettivi acquirenti e lettori per passa-mano) abbiano letto il mio libro. Me li figuro tutti in fila e onestamente non mi sembrano pochi.
4) Se qualcuno ancora ha intenzione di acquistarlo, dove lo può trovare questo libro?
4) Il libro si può agevolmente acquistare su Amazon. Basta scriverne il titolo nel motore di ricerca e in un paio di giorni arriva a casa.
5) In questo mese di gennaio cade il centenario di quella brutta giornata di cronaca nera, vuoi dire o aggiungere qualcosa che nel libro non hai avuto modo di scrivere?
5) Vorrei ancora una volta sottolineare la mia vicinanza a quanti, in questi cento anni, hanno patito le conseguenze di quel brutto giorno. Sia da una parte, che dall'altra.
6) Per concludere un tuo pensiero personale su questa triste storia...
6) La figura del Calabrese ha dal primo momento catturato la mia attenzione e mi sono impegnato molto per cercare di delinearne la personalità. Penso che il personaggio abbia intrigato molto anche il lettore. Perciò sto incominciando a lavorare ad un prequel-sequel incentrato proprio sul Calabrese. Si tratterà però di un romanzo tout court, perché le fonti storiche sono veramente poche e bisognerà lavorare molto di fantasia.






































































Fonte: redazione di Paestuminrete

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie