31 Ottobre 2020
News

A CENA COL VOLLEY PAESTUM:ECCO COSA HO VISSUTO QUELLA SERA MALEDETTA......

21-12-2012 18:46 - Asd Volley Paestum
Caro Diario,
quando ho saputo che ero stato invitato dalla dirigenza del Volley Paestum a cena con loro, ero felice come una gazzella in una gabbia di leoni.Sapendo che al mio fianco avrei avuto gente come Pietro Sabia e Angelo Maffia, ammetto di aver maledetto il giorno in cui sono stato assunto da PaestumInRete.
La location dove avremmo dovuto cenare era il Villaggio Oasis, tempio della balneazione di tutta l´Europa Meridionale.Giunti ai piedi di questo vero e proprio monumento, capii subito dove ero capitato:mentre Francesco Pico e il ds Alessandro facevano jogging in giardino, un gorilla affamato era salito sul tetto, tenendo stretto in una mano una donna, in puro stile King Kong.Solo dopo un´accurata indagine capii che si trattava di coach Gerardo De Rosa e la sua consorte Giovanna,e un brivido corse lungo la mia schiena.Per fortuna che c´era la signora Cesarina, che mi tranquillizzò iniettandomi dello yogurt Fruttolo.
Una volta seduto a tavola, mi chiesi cosa ci facessero là il buon Alfredo Del Verme e sua figlia, professionisti e professionali, in quella gabbia di matti.
Mentre il piccolo Alfonso Angone mi parlava di quando Sailor Moon si fece la bua, avevo seriamente pensato di fuggire,e di chiedere asilo politico alla Puntotel Sala Consilina.
Poi un raggio di luce squarciò le tenebre di questa serata di metà dicembre:le ragazze del Volley Paestum.Caspita,dal primo incontro ne ricordavo qualcuna di più.Bah, magari sarà stata un´epidemia di peste bubbonica, ma alla fine andava benissimo chi era presente:la pantera Alejandra,l´usignolo Eleni, il cigno Sara,il fenicottero Sonia, la libellula Samantha e la colomba Barbara.
No, non sono capitato in uno zoo:loro sono semplicemente bellissime atlete, sei perle che formano una collana chiamata Volley Paestum.
E allora mi viene da pensare a quelle atlete che sono andate via, che, se dal punto di vista sportivo hanno perso poco o nulla,dal punto di vista umano hanno perso tanto.Perchè il Volley Paestum presieduto da quel buon uomo chiamato Nino Pagano è una grande famiglia.E poco importa se i risultati latitano:ciò che stanno dando a me e Pietro dal punto di vista delle emozioni è qualcosa di indescrivibile.Indescrivibile come le doti canore delle ragazze(un bradipo avrebbe cantato meglio) o come il balletto dei coniugi Alfierakis:altro che pallavolo, loro dovevano stare a "Ballando con le stelle"....



Fonte: FRANCESCO VINCI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio