02 Luglio 2022
visibility
News
percorso: Home > News > Calcio > 3° Categoria

ATRIPALDA-REAL TRENTINARA,IL VIAGGIO DI SEI DISPERATI.....

14-01-2013 16:05 - 3° Categoria
Era una settimana che aspettavo di assistere ad Atripalda-Real Trentinara, gara di Eccellenza Campana, Girone B.
Per fortuna avevo trovato nel signor Terenzio Peduto il mio Caronte, che mi avrebbe traghettato verso l´Inferno di Serino, provincia di Avellino.Perchè di Inferno si trattava.
Partiti di buon ora dopo aver fatto incetta di buccunotti e carne a go-go, ci avviamo con i miei compagni di avventura:il signor "Tanuccio" padre dei giocatori Renato e Giacomo Noce; il dj più famoso di tutto il Sud Italia tranne in Puglia Alfonso Guazzo ; il milanista più irritante dopo Tiziano Crudeli Giuseppe Daniele e il defunto Marco Volpe.
Mentre con lo sguardo iniziamo ad odiare il "Cilento Outlet Village", siamo travolti da una prima ondata di grandine e pioggia, e capiamo che non c´è fortuna nemmeno a fare una trasferta.
Imboccata l´autostrada per Avellino,la macchina del signor Terenzio assume le sembianze di un motoscafo.Forse era meglio se restavo a casa a guardarmi i TeleTubbies.
Finalmente entriamo in provincia di Avellino, accolti dall´odorino inconfondibile delle concerie di Solofra.Poi la scritta "Serino", e subito i nostri animi sprizzano felicità da tutti i porti.Per ora.
Troviamo lo stadio, inzuppati di acqua e bestemmie.Lo stadio è in terra battuta e sembra più una palude che altro.
Dall´alto però arriva una chiamata:"Avete sbagliato stadio".L´intensità delle bestemmie raggiunge livelli insostenibili, e ci avviamo a trovare lo stadio dell´Atripalda, quello sì in erba sintetica.
A sorpresa lo troviamo, mentre fulmini e saette squarciano il cielo, con Santa Irene che da lassù ci proteggeva.
Gli Dei della pioggia decidono di non riposarsi, e su Serino si scatena un misto di Uragano Sandy e Diluvio Universale.Vento, pioggia, saette, il Real sbaglia l´impossibile, ho la tosse ,il petto duole ,l´animo odia.Alla fine dopo un´ora di partita si sospende tutto.Che bello.Ho fatto 70 km per prendermi una bronco-polmonite.
Ma alla fine si fa tutto questo per la donna che ami o la squadra del cuore.E allora se sarà bronco-polmonite sarò felice di averla presa per il mio Real Trentinara.

Fonte: FRANCESCO VINCI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie