29 Novembre 2020
News

Agropoli, 400 tifosi pronti per l´esodo a Pontecagnano

24-04-2012 19:17 - US Agropoli 1921
L´Agropoli è ad un passo dalla serie D. Mercoledì giocherà a Pontecagnano con il Faiano alle ore 16 una gara importantissima. Se vince è matematicamente promossa nel campionato superiore. I tifosi al seguito saranno circa 400 i quali raggiungeranno Pontecagnano con ogni mezzo. Sarà un invasione nel centro picentino dove arriverà anche il sindaco ma sono attesi
agropolesi da tutta Italia. E dire che l´anno scorso di questi tempi registrò la retrocessione in promozione, venne ripescata e ora è prossima alla serie D.
Una storia bellissima grazie all´arrivo di Cerruti il presidente che ha saputo coniugare investimenti, impostazione e serietà. Il primato è meritato, sin dalla prima giornata in testa la squadra ha maturato risultati importanti e determinanti in grado di dare segnali importanti alle inseguitrici ma anche agli addetti ai lavori.
E´ pure arrivata in finale di coppa Italia persa con il
Savoia ad Avellino la squadra che ha vinto il girone A di Eccellenza. Cerruti ha saputo tenere i buoni rapporti con tutti e nonostante attacchi ingiusti e mirati relativi alla questione del caso Muro per il quale l´Agropoli potrebbe vedersi restituito il punto tolto con il ricorso alla disciplinare. Contro l´Ippogrifo Sarno la squadra ha giocato benissimo, per un ´ora ha dato spettacolo si è poi fermata poteva segnare molti più gol.Un grandissimo Margiotta ha trascinato la squadra ora a quattro punti davanti al Montecorvino campagna di Tony Letizia impegnato in casa contro la Sanseverinese e poi ospite ad Agropoli nell´ultima giornata di campionato. L´Agropoli gioca a Faiano e in attacco per la squadra di Trezza c´è un agropolese doc Cannalonga che contro l´Agropoli si scatena sempre. Mancherà però Vicidomini ma i bianco verdi devono salvarsi per cui la gara sarà molto difficile e per di più su un campo in terra battuta. L´allenatore è combattuto se far giocare Agata o no, se fosse per lui lo farebbe giocare sicuramente e alla fine giocherà ma sta avendo molte pressioni per non
schierarlo, è soprattutto la squadra a non volerlo,il giocatore ormai e´ fuori dalla fiducia di tutti e al di la delle dichiarazioni di facciata visto che senza dl lui l´Agropoli ha sempre vinto non vogliono che giochi, bisogna dire però che molto è legato al fatto disciplinare. Ad Agropoli si vuole vincere subito e presto, la vittoria assilla Tudisco e Magna e non solo, tutti vogliono
vincere per cui distrazioni non sono tollerate. L´attesa è spasmodica, frenetica, il traguardo è lì. Manca poco

Fonte: resport

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio