25 Settembre 2022
visibility
News

CALPAZIO, FRANCESCO PECORA SPARA A ZERO SULLA SOCIETA´...

20-12-2015 22:00 - A.S.D. Calpazio
Ci ha contattato l´attaccante della Calpazio, Francesco Pecora, che come sapete qualche mese fa è stato vittima di un grave infortunio al ginocchio con la maglia granata, Francesco ci ha chiamato pregandoci di essere depositari di queste sue parole, molto amare verso la sua Calpazio, eccone i contenuti salienti:"Mi hanno abbandonato a me stesso, non ho ricevuto più rimborsi spese da loro, io ho subito un grave infortunio giocando con la loro squadra, mi sono operato, non mi hanno dato un euro per pagare le terapie, le varie risonanze, anzi mi hanno avvisato che dal prossimo mese non avrò più rimborsi, che loro devono pensare alla squadra, queste le parole riferitemi sia dal DS che da Attilio Taddeo, ci sono rimasto male, io capaccese DOC, che per questa maglia ho dato tutto, non meritavo questo trattamento, ma nessun ragazzo che si fosse trovato nelle mie condizioni doveva essere trattato cosi, non mi hanno dato nemmeno metà rimborso di come avevo chiesto, sono deluso ed amareggiato, ho chiesto di essere svincolato, da come mi hanno trattato, è inutile recuperare fisicamente per una squadra che non mi vuole più, preferisco ripartire da altre squadre, che mi hanno chiamato, come ringrazio i compagni di squadra e il fisioterapista, Fiore, che mi sono stati molto vicini, la decisione di scaricarmi, me la diedero in una stanza chiusa, con poche fredde parole -Francesco, non possiamo più pagarti- ci rimasi malissimo, io ho famiglia, sono umiliato, ho rifiutato il Santa Maria che avrebbe rilevato il mio cartellino pagandomi le terapie e aspettandomi per il rientro, prima di rilasciarti questo sfogo ci ho pensato tanto, ma con la Calpazio e certi personaggi che vi appartengono io ho chiuso."

Fonte: PIETRO SABIA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
refresh


cookie