30 Settembre 2020
News

CALPAZIO RESTA SENZA ALLENATORE...ADINOLFI SQUALIFICATO PER TRE MESI

00-00-0000 - A.S.D. Calpazio


Se l´allenatore dello Sporting Scafati, Severo De Felice, piange per la mano dura del giudice sportivo (fermato fino al 17 aprile), il tecnico della Calpazio Adinolfi non ride. Anzi, sul capo del tecnico della Calpazio è arrivata una sanzione che in pratica gli vieta di seguire in panchina la sua squadra per il resto del torneo: tre mesi di squalifica che, salvo ricorso, dovrebbero costringere Vincenzo Adinolfi di tornare in campo solo all´ultima giornata del campionato: il 29 aprile a Cava de´ Tirreni. "Ingiurie e minacce all´arbitro dopo essere stato allontanato dal campo", è quanto riportato dal direttore di gara . Palumbo di Torre Annunziata, nel referto di fine gara. La Calpazio si troverà senza allenatore perché anche il vice di Adinolfi, Vincenzo Marino, è stato inibito duramente: sei mesi di stop (fino al 22 luglio).


Vincenzo Adinolfi ammette di aver avuto una reazione esagerata e si scusa con tutti. "Ho fatto un grave errore mi scuso con tutti i tifosi della Calpazio", dice Adinolfi. Poi il tecnico granata spiega cos´è che l´ha fatto andare su tutte le furie. "Avevo chiesto all´arbitro alcune spiegazioni sulla mia espulsione, ma lui mi ha voltato le spalle. Un atteggiamento che ho reputato poco educato e indisponente: a questo punto ho perso la calma ed è successo il patatrac. Ma questo è stato l´epilogo di una serie di errorri commessi da Palumbo nel corso della partita con lo Scafati. Diciamo- conclude Adinolfi- che è stata una reazione dovuta anche al mio grande amore che nutro per la Calpazio: lavoriamo, ci applichiamo, facciamo sacrifici e non può essere che per degli errori altrui ne paghiamo le conseguenze".




Fonte: Resport.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio