28 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > Calcio

CLUB NAPOLI CAPACCIO PAESTUM AURELIO DE LAURENTIIS.www.salernitana.org

19-08-2012 17:05 - Calcio
Bruciarono bandiera del Napoli, per punizione si iscrivono al club.
Tesserarsi presso il club Napoli "Aurelio De Laurentiis" per farsi perdonare dell´atto vandalico compiuto la scorsa settimana. E´ questa la punizione che il proprietario Dante Mandetta ha inflitto a quei tifosi della Salernitana che diedero fuoco alla bandiera con il logo del Napoli posta al di fuori del club, all´antistante tenda parasole azzurra danneggiando tutte le fioriere che erano state sistemate davanti al piazzale della sede ricreativa di numerosi tesserati tifosi ed appassionati del Napoli. Tuttavia i vandali non riuscirono neppure a completare le loro intenzioni visto che il tendone parasole è stato solo bruciato solo in parte. Mandetta ha quindi cercato di fare un punto della situazione spiegando come i cinque-sei tifosi della Salernitana alla fine dovranno tesserarsi presso il club Napoli "Aurelio De Laurentiis": "Tenuto conto che i danni sono praticamente irrilevanti abbiamo deciso che chiedere i danni a queste persone sarebbe stato inutile ed allora abbiamo pensato che per chiudere in via definitiva questa vicenda sarà giusto far sottoscrivere loro sei tessere per il club Napoli da me gestito". Entrando più nello specifico per quel che concerne i danni, invece, Mandetta si è così espresso: "A parte la bandiera e una parte di tenda un po´ bruciacchiata per il resto non subito danni di un certo rilievo. Probabilmente solo le fioriere sono state danneggiate un po´ di più ma è roba di poco conto". Che dire,quindi. I tifosi della Salernitana che si tesserano per un club Napoli probabilmente rimarrà un qualcosa di storico e destinato a far discutere per parecchio tempo a questa parte. Nonostante le due squadre non si incontrino da diversi anni, si è acuita, soprattutto in alcune zone della provincia di Salerno, la storica rivalità cittadina e sportiva tra napoletani e salernitani, con Capaccio che, mai come in questi mesi, sottolinea di essere provincia granata, come dimostrato dall´affissione di bandiere granata dinanzi la saracinesca del "Napoli Club" in occasione dei festeggiamenti per il novantatreesimo compleanno della Salernitana (rinvenuti vessilli granata anche presso lo stadio San Paolo!). Nel 2012, però, la polemica più furente scaturì dalla festa che andò in scena a Salerno allorquando il Napoli fu estromesso dalla Champions League ad opera del Chelsea; molti locali cittadini si gremirono di supporters granata che esultarono ai gol di Lampard e Drogba inneggiando cori anti Napoli per le strade cittadine ed immortalando le scene di giubilo diffuse poi su social network e youtube. Alla nostra Redazione, invece, un paio di tifosi granata residenti a Capaccio hanno segnalato che la notizia non corrisponde alla verità, altri sottolineano che il gesto nasce da una sorta di provocazione subita nei giorni precedenti, altri ancora asseriscono che non è detto siano stati i tifosi della Salernitana a compiere questo.

www.salernitana.org

Fonte: IANNACCO GIUSEPPE

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio