28 Novembre 2020
News

COPPA ITALIA AGROPOLI vs SCAFATESE IL TABELLINO

05-01-2012 12:35 - US Agropoli 1921
Agropoli: Vaccaro, Landolfi, De Marchi, Formidabile (dal 19′ s.t. Bencardino), Mollo, Abate, Sileno, D´Attilio, Di Giacomo (dal 36′ s.t. Margiotta), Della Marca, Procida (dal 19′ s.t. Cauceglia). Muro, Malandrino, Mari, Crisci. Allenatore: Tudisco
Scafati: Gallo, Giordano (dal 13′ s.t. Liguori), Colantuono, Memoli, Ruotolo, Cirillo, Venditto, Federico (dal 41′ p.t. De Luca V.), Apicella (dal 25′ s,t, De Luca C.), Ferrentino, Nocerino. A disposizione: De Gennaro, Mazzei, Saurato, Romano. Allenatore: De Felice
Arbitro: Borriello di Torre del Greco.
Ammoniti: Mollo, De Luca V.
Note: presenti circa 200 spettatori
L´Agropoli batte di misura lo Sporting Scafati e "vede" la finale di Coppa Italia che si disputerà con la vincente della doppia sfida tra Gladiator e Savoia.
La gara del "Guariglia" non è brillante per i delfini che pur non soffrendo eccessivamente la manovra degli avversari risultano a tratti macchinosi, probabilmente anche a causa del duro lavoro atletico svolto in settimana dalla squadra. Tudisco inoltre, con in mente già la gara di domenica in quel di Massa Lubrense, dosa le energie a fa un ampio turn over lasciando in panchina Muro, Bencardino e Margiotta. Dentro invece, per la prima volta dall´inizio, l´argentino Formidabile autore di una buona gara.
Il primo tempo sempre essere subito in discesa per l´Agropoli. Sileno, dopo appena tre minuti, si guadagna un calcio di rigore ma l´esecuzione di Di Giacomo si spegne alta. Lo Scafati, con uno spregiudicato modulo a tre punte, prova ad impensierire l´estremo difensore di casa Vaccaro con una serie di conclusioni dal limite però fuori misura. Chi ha la mira giusta è invece Landolfi che al 24′ lascia partire un bolide dal limite dell´area di rigore che finisce all´incrocio dei pali beffando un incolpevole Gallo. La reazione della Scafatese è in alcune veloci giocate offensive che però i terminali d´attacco non concretizzano.
Si va dunque all´intervallo sul punteggio di 1 a 0. Nella ripresa il ritmo di gioco non aumenta anche se sono i delfini ad avere più palle gol. All´8 ci prova Procida a sorprendere la retroguardia ospite, con un tiro dal limite rasoterra deviato in corner. Al 22′ è invece Di Giacomo a provarci dalla lunga distanza ma anche la sua conclusione si spegne a lato. Dai piedi dell´attaccante nocerino al 33′ parte anche l´occasione da gol più ghiotta per i cilentani: il numero nove agropolese lancia infatti in contropiede Bencardino che a tu per tu col portiere mette clamorosamente la sfera a lato. Sul fronte scafatese il più pericoloso è invece il neoentrato Liguori che mette alla prova il portiere agropolese Vaccaro con un paio di conclusioni dal limite, una delle quali, a tempo ormai scaduto, attraversa tutta l´aria di rigore senza che nessun calciatore in maglia giallo-blu riesca a deviarla. Il risultato quindi non cambia: 1 a 0 per l´Agropoli, un punteggio che permetterà ai delfini di andare a giocare a Scafati tra quindici giorni senza particolari patemi.

Fonte: vocesport

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio