01 Novembre 2020

IL PUNTO SUL GIRONE B DI ECCELLENZA DI CLAUDIO DE VITO.

05-03-2013 13:55 - Articoli ex squadre seguite da P.inRete
Non sarà il Vico Equense vorace che eravamo abituati a vedere prima della crisi, ma quello operaio rinato sulle ceneri della precedente corazzata dimostra concretezza ed efficacia, ciò che serve per tenere duro fino al traguardo finale. A rimettere le ali ai vicani è il figliol prodigo Baldo Somma, autore della doppietta nel derby con il Massa Lubrense, che mette in pratica il piano B post-Sorianiello targato Ciaramella. Ci sarà da sudare fino alla fine, ma la difesa della leadership quando tutto sembrava dovesse crollare non è roba di poco conto. Al Torrecuso, infatti, resta l´illusione del sorpasso mattutino a due passi proprio dalla costiera. Che fatica con la Libertas Stabia dell´allievo Coppola, il quale ha venduto cara la pelle al cospetto del maestro Santosuosso. Tigrotti avanti due volte con Nicolella e Celardo, ma le doppiette in rima alternata di Carotenuto e Montaperto (fatturato complessivo di ventisei reti da quando giocano insieme, tredici a testa) mettono le cose in chiaro per i telesini, che tornano a soffrire per mano di un incontenibile Celardo per poi chiudere definitivamente la pratica con l´immancabile sigillo di Zerillo. Inalterato il ritardo dalla vetta, ma anche il vantaggio sul terzetto play-off che svolge il proprio compitino. La Palmese espugna Mirabella Eclano grazie un guizzo del solito Befi e si riscatta in trasferta dopo la debacle con la Calpazio. Corsaro anche il Real Trentinara, che sul campo del Città di Campagna fotocopia il 2-0 di Vico Equense grazie al doppio squillo di Campione. L´Angri Calcio dai due volti prima soffre e poi dilaga con la Vis San Giorgio. Impatto shock per i doriani, trafitti dall´uno-due di Montoro e La Montagna prima di accendere il quarto d´ora di fuoco con Amarante, Correale e Montella. Nella ripresa risultato al sicuro ancora con Montella e Falcone. Poco da fare in chiave spareggi per la Virtus Scafatese, che nonostante tutto continua a travolgere tutto ciò che incontra sul proprio cammino. Avversario, l´Atripalda, ancora col pallottoliere pronto a segnare le doppiette di Balzano (ventidue centri in ventitre partite giocate), Del Grande e Ferrentino e la rete di capitan Cirillo. Un mese di numeri importanti spinge la Calpazio verso la salvezza. Con il fanalino di coda Angri arriva la quarta vittoria in cinque partite senza subire reti che vale un quintultimo posto dal sapore più dolce. Minella decisivo per la formazione di Solimeno. Nulla di fatto tra Sant´Agnello e Cicciano, con entrambe le squadre avviate verso la salvezza.

Fonte: CLAUDIO DE VITO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio