01 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News

INTERVISTA AL VICE ALLENATORE A. MARZULLO DELLA BCC AGROPOLI QUATTROEMME

30-03-2012 11:15 -
Intervista al vice allenatore A. Marzullo


Dopo la nostra vittoria esterna su Rieti e la contemporanea sconfitta interna di Bernalda, abbiamo raggiunto virtualmente la salvezza (che sarà matematica tra una o due partite) e ora con meno tensioni e preoccupazioni, ma con sicuramente la stessa voglia di fare bene ci prepariamo ad affrontare le ultime 6 partite di campionato sognando di riuscire a raggiungere l´ottava posizione, l´ultima utile per raggiungere i play-off.
La prima delle sfide che ci attende sarà contro una delle piazze storiche della pallacanestro italiana, che al pari di Rieti ha un passato molto recente in serie A1. Roseto, infatti, ha vissuto nella stagione 2005/06 la sua ultima stagione in A1, nella quale, tra l´altro, riuscì a conquistare la salvezza sul campo (per differenza canestri a spese di Avellino, la squadra della mia città) ma dovette poi rinunciare all´iscrizione al campionato nella stagione successiva per problemi economici, ricominciando dalla C regionale.
Dopo aver vinto due campionati in pochi anni ora gli Sharks vogliono ritornare ai vertici del basket italiano e sicuramente vorranno giocarsi fino in fondo la promozione contro le favorite Agrigento e Martina, ai playoff.
Il roster guidato da coach Francani si sta dimostrando una squadra molto solida che ha fatto della continuità la propria migliore virtù, non a caso gli abruzzesi vengono da 7 vittorie consecutive e sono in piena corsa per raggiungere il secondo posto in classifica, occupato al momento da Martinafranca.

Per questo per noi sarà un banco di prova importante che viene, tra l´altro, dopo una settimana durissima dal punto di vista fisico e mentale in cui abbiamo affrontato due trasferte consecutive e che ha avuto il suo culmine nella vittoria su Rieti che ci ha virtualmente assicurato la salvezza.
Roseto basa il suo gioco sulla regia di Gnaccarini, il talento e la produttività degli esterni Gallerini e Petrucci e la sostanza di un settore lunghi molto completo che alla classe di Caruso vede sommata la solidità di Del brocco e l´atletismo e l´impatto a rimbalzo dell´argentino Fucek.
Per vincere questa partita dovremo essere capaci di esprimerci al meglio in difesa, applicandoci con tutte le nostre energie sui loro punti di forza e, al contempo, dovremo confermare in attacco la buona fluidità di gioco e la grande fiducia al tiro che contraddistinguono le nostre partite casalinghe.




Fonte: ufficio stampa basket agropoli

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio