21 Settembre 2020
News

PARECCHIE INDICAZIONI PER MISTER ADINOLFI DALLA TRASFERTA AMICHEVOLE DI SANZA

27-08-2011 10:16 - A.S.D. Calpazio
Nel pomeriggio di giovedì, la Calpazio ha disputato a Sanza un incontro amichevole contro la Valdianese, forte compagine che milita nel campionato d´Eccellenza della Basilicata. La partita è terminata 2-0 in favore della Valdianese; il match è stato molto divertente e giocato a viso aperto da entrambe le formazioni. Nel primo tempo il risultato viene sbloccato da un episodio: il difensore classe ´95 Onnembo gestiva male una palla in difesa dando l´opportunità all´attaccante avversario di presentarsi solo davanti al portiere Serra e di insaccare facilmente; da segnalare che i collinari hanno colpito un palo con l´uomo più in forma del momento, ovvero Mario Gorrasi. Nel secondo tempo, i numerosi cambi effettuati da Mister Adinolfi, che ha inserito gli altri under disponibili, condizionavano l´andamento della gara e nel finale una punizione della Valdianese fissava il risultato sul 2-0 finale. Da un punto di vista tattico, annotiamo lo schieramento a quattro della difesa, ormai diventato una consuetudine, e l´utilizzo del trequartista dietro due punte per dare vivacità all´azione offensiva. Bisogna sottolineare che la Valdianese non ha schierato under per tutta la partita, usufruendo di un notevole vantaggio sul campo, mentre Mister Adinolfi ha fatto ruotare tutti gli under a disposizione in modo da fargli accumulare esperienza e farli abituare alla categoria.
Il lavoro da svolgere è ancora consistente, ma lo staff tecnico comincia a ritenersi abbastanza soddisfatto dei miglioramenti della squadra, mantendo sempre la giusta tensione e umiltà all´interno del gruppo; la società, dal canto suo, sta muovendosi sul mercato, nella veste del Ds Santoro e del Dg Taddeo, per assicurare altre due pedine di qualità allo scacchiere granata.
Un´ultima amara considerazione, rivolta soprattutto alle istituzioni: la Calpazio ha disputato due amichevoli, una a Casalvelino e una a Sanza. Ebbene, nel primo caso ha giocato su un ottimo campo in erba sintetica e nel secondo addirittura su un campo eccellente di erba naturale, entrambi i campi situati in due paesini tutt´altro che rilevanti geograficamente (con rispetto parlando). Invece, a Capaccio, ancora non si riesce ad assicurare un terreno di gioco adeguato alla categoria... siamo costretti a mangiare polvere e a subire rimbalzi irregolari della palla, a discapito della qualità del gioco e delle qualità tecniche dei giocatori, i quali potrebbero rendere molto di più su una superficie regolare. Si spera che quest´appello faccia riflettere qualcuno.


Fonte: Calpazio.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio