02 Luglio 2022
visibility
News
percorso: Home > News > News Generiche

PIERLUIGI CAROCCIA:"CHIUSURA OSPEDALE, SIAMO SOLI, ANCHE I NOSTRI CONCITTADINI CI HANNO ABBANDONATO":

15-06-2013 07:45 - News Generiche
Siamo soli contro tutti, anche i nostri concittadini ci hanno abbandonato (ora definitivamente), coloro che ci dovrebbero affiancare in questa in questa dura battagli per difendere i nostri diritti principi, quelli alla salute. Nella costruzione del mio percorso esistenziale, gli apparati solidi, coloro che mi dovrebbero difendere o darmi da guida, sono i primi che mi buttano a terra tutto ciò che sto costruendo, dando in me una perdita di fiducia nelle istituzione, ma soprattutto da coloro che dovrebbero essere al mio fianco, mi riferisco soprattutto ai miei coetanei, che preferiscono andare a giocare a calcetto, oppure starsene beatamente davanti ad un bar sperando che qualcun´altro faccia qualcosa per loro, o addirittura che non facciano nulla. In questi giorni ho avuto tanti complimenti a favore per questa mia, nostra battaglia, ma, oltre ciò, mi giungono anche critiche, ad esempio: "Io non difendo l´Ospedale perchè per me non è all´avanguardia". Un altro: " Io non vengo a Salerno perchè l´Ospedale mi ha procurato più danno che benefici". Rispondo loro dicendo: "Una casa la si costruisce dalle fondamenda, dalle basi, se vuoi volete costruirla già dal secondo piano, come la volete costruire codesta casa?. Morale della favola: " L´ospedale non lo si può migliore se prima non scendiamo in piazza per poter difenderlo e poi DOPO ci rifaremo per ottenere ciò che noi tutti vogliamo, un´ospedale che sia all´avanguardia e che sia migliorato sotto tutti i punti di vista, ma per fare ciò, bisogna prima salvarlo". Ho letto le parole di Caldoro: "Dire che si chiude l´ospedale di Agropoli è superficiale, semmai si valorizza per farne un punto di riferimento per i cittadini". Anche un bambino è in grado di capire che questo Psaut è un passo indietro che la popolazione cilentana avrà, non un miglioramento come racconta il sig. Caldoro. Io dico a tutti coloro che sono responsabili di questa decisione: "Spero un giorno che passino di qui, andranno a farsi un bagno a mare ed all´improvviso, sentirsi male, rischiando anche di annegare, allora è lì, che sapranno il vero valore che ha quell´ospedale, non un semplice Psaut che cura solo le ferite lievi."

Fonte: PIERLUIGI CAROCCIA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie