28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALL´EROE PIERLUIGI CAROCCIA.

07-08-2012 13:05 - News Generiche
7732 giorni di questa mia vita, con la stessa pelle ma con una nuova forza. I numeri per me non hanno mai significato molto. Non ho mai collezionato date, cifre o inseguito grandi primati, perchè ho sempre pensato che non basta soltanto raggiungerli, i grandi traguardi. Il valore dipende anche da come li raggiungi. Sono trascorsi 40 giorni da quel mercoledì mattina. Giorni di tristezza, paura, tenacia, determinazione, felicità, voglia di vivere. Perché a 21 anni ti accorgi che sei ancora acerbo, hai ancora il latte di tua mamma in bocca. A 21 anni avverti che è troppo presto lasciare la famiglia. A 21 anni ti stai per fidanzare, stai per abbandonarti alle prime vere emozioni. A 21 anni iniziano i primi divertimenti. A 21 anni ti rendi conto che non hai concluso niente, tantomeno iniziato qualcosa. Grazie a chi mi ha salvato, a chi mi vuole davvero bene, grazie a voi tutti che costantemente mi avete riservato un pensiero, una preghiera, un saluto. Non sono ancora pronto per ringraziare pubblicamente voi tutti, sto impiegando questi giorni per recuperare il tempo sospeso e ritrovare la mia perfetta condizione. Volevo però porgere un semplice e doveroso Grazie a tutti! Grazie a tutto il personale dell´Unità di Rianimazione dell´Ospedale Civile di Agropoli. Nel periodo della mia permanenza in ospedale e post-degenza, ho avuto modo di apprezzare la competenza , l´efficienza, la gentilezza e la disponibilità dei professionisti che vi operano. Ringrazio con tanto affetto tutto il personale del reparto che svolge il proprio lavoro in maniera esemplare anche sul piano umano, non facendo venir mai meno sicurezza e fiducia nella mia terapia. Un grazie di cuore a tutta la mia comunità, a tutti i capaccesi e non, sempre partecipi e vicini alla mia condizione; a tutte le mamme e i papà che hanno sentito una stretta al cuore come i miei genitori; a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno fermato il loro respiro pensando ai miei anni; grazie ai miei amici, a chi era un semplice conoscente e a chi ha voluto fare la mia conoscenza ora: la vostra vicinanza, affetto e condivisione ha significato molto. Grazie per tutti i cori, gli striscioni, le magliette, le dediche e gli abbracci. Grazie a tutti quelli che non hanno mai smesso di credere e pregare. Grazie anche a me, che non mi sono mai fermato. Ce l´abbiamo fatta. Tutti insieme. E allora grazie, per averci creduto e per non avermi lasciato solo. 7732 grazie.

Fonte: PIETRO SABIA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio