30 Giugno 2022
visibility
News
percorso: Home > News > Calcio > 3° Categoria

VESOLE, LEZIONE DI CALCIO A MAFFIA.IL VUCCOLO PERDE 5-1.

23-02-2013 18:01 - 3° Categoria
Vesole-Vuccolo Maiorano sarà ricordata come la partita più bella vista quest´anno in Terza.Una partita che non ha tradito le aspettative, con l´"Angelo Cavallo" vestito con l´abito buono per questa sfida fra capoliste.
Il Vesole schiera la formazione tipo con Armando Marino terminale offensivo.Il Vuccolo deve rinunciare a Coviello in difesa, e si affida alla coppia d´attacco Rizzo-Mauriello.
Pronti via e dopo pochi secondi Michele Rizzo colpisce un palo clamoroso.La partita lascia presagire a un dominio vuccolese, ma il tiro di Tommasini al 10°minuto apparentemente innocuo, termina in rete, complice anche il portiere Erra, oggi assolutamente insufficiente.
Il Vuccolo sembra accusare il colpo, e non riesce a reagire.Rizzo rappresenta l´unico pericolo dei vesoliani, e infatti l´attaccante trentinarese prima coglie un altro palo, poi sfiora il gol con una bella girata di sinistro.
Il Vesole gioca meglio:Armando Marino prende palla, e con una splendida azione personale beffa difensore e portiere, portando i suoi sul 2-0, per la gioia e l´urlo liberatorio di Mister Marandino.Da segnalare nel primo tempo l´espulsione di Alfio Marino.
La ripresa vede il Vuccolo che prova a riaprire il match, ma oggi per gli attaccanti non è giornata.Solo l´espulsione del vesoliano Di Flora e l´autorete di Taddeo tengono i Maffia Boys in partita.
Il Vesole soffre e stringe i denti, e al 33° su azione di contropiede segna il terzo gol:Mimmo Marino salta un avversario e viene steso in area:è calcio di rigore, trasformato da Luca Daniele.In 9 contro 11 il Vuccolo è stato incapace di raddrizzare la partita.Nel finale arriva il crollo:Tommasini in solitaria segna il 4-1, infine Mimmo Marino con un tocco vellutato si regala l´incredibile 5-1, nel giorno dell´anniversario della scomparsa di Christian Caporella, un ragazzo morto otto anni fa, e celebrato con un minuto di silenzio in sua memoria.E va celebrato anche questo Vesole, che con 26 punti si laurea campione d´inverno contro ogni pronostico.
Maffia, scuro in volto, lascia per primo lo stadio e prova a spiegare un crollo tanto inatteso:"Abbiamo giocato con un centrocampo inventato, loro sono più forti atleticamente".
Mister Marandino è felice:"Tutto merito di questi splendidi ragazzi".E allora complimenti al mister,al ds Tony Marino e al presidente Graziano Bolcina, chissà che al suo primo anno dedicato al calcio non arrivi a fare il colpaccio....

Fonte: FRANCESCO VINCI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie