La BCC Agropoli Quattroemme perde con la Sebastiani Rieti dopo una partita avvincente.

05-12-2011 05:11 -

La Bcc Agropoli Quattroemme dopo una bella e agguerrita partita deve cedere il passo alla squadra della Sebastiani Rieti che è venuta ad Agropoli con l´intento di vincere e così è stato. Per raggiungere il risultato però ci sono voluti oltre ai 40 minuti anche i 5 dell´overtime che alla fine hanno visto trionfare la squadra con maggiore lucidità e forse un pizzico di determinazione in più. Qualche tiro affrettato e qualche sbaglio di troppo sono costati cari ai ragazzi del Presidente Russo che fino al termine del terzo quarto sperava nella vittoria della sua squadra, ma alla fine non è stato così, ma ciò non deve rammaricare nessuno ma continuare ad allenarsi in vista dei due incontri che vedranno la Bcc Agropoli Quattroemme prima giovedì in trasferta a Roseto degli Abruzzi e poi domenica in casa contro Bisceglie, due partite difficili che i ragazzi dovranno affrontare con tanta ma tanta determinazione fino alla fine e soprattutto dovranno mettere in campo la calma e lo spirito di squadra che sono le loro armi vincenti. Come dicevamo la partita per quasi quaranta minuti ha visto dominare i ragazzi dell´Agropoli, con la squadra di Rieti sempre pronta a ribattere colpo su colpo, reagendo soprattutto quando sotto di dieci lunghezze è rimasta lucida e precisa nel tiro mentre la squadra di Enzo Maria ha avuto dei momenti di difficoltà nel tiro ma soprattutto ha affrettato le azioni di gioco senza forse ragionare un pò di più. Tra le file dei padroni di casa da sottolineare la prova di Ciampi che negli ultimi incontri si sta dimostrando un autentico mattatore e trascinatore, la prova di Vincenzo Di Capua, che nonostante una settimana trascorsa senza allenarsi per motivi fisici e senza un cambio durante la partita in quanto Borrelli è fuori per infortunio, è riuscito a gestire al meglio i suoi compagni, capitan Palma, i fratelli Di Mauro, Dario Valentino hanno contribuito alla meglio, un pò sotto tono le prove di Gottini e Orlando. Comunque come si diceva nessun rammarico il campionato è ancora lungo, siamo a metà classifica, il nostro obiettivo è sempre alla portata della squadra quindi ora non rimane che allenarsi e giocare le prossime partite nel miglior modo possibile.

Fonte: floriana russo