IL RINGRAZIAMENTO DI MISTER EMILIO DE LEO

23-10-2012 12:13 -

Grazie di cuore a tutti gli amici, i colleghi o i semplici curiosi che mi stanno riversando in queste ore tanta stima e tanti riconoscimenti ...ricevere una tale dose di affetto è sempre una fortuna, quindi grazie a voi per quello che mi state regalando...
Ci tengo a dire che "tutti gli ostacoli e tutte le tappe che si superano e si raggiungono sono solo un punto di partenza verso quelle successive" ed ecco che, mi ritrovo alla mia solita scrivania a ripartire, anche stavolta, ricominciando con la consueta umiltà a studiare e ad interrogarmi sui quesiti tattici e metodologici che da sempre mi accompagnano ed a rammaricarmi, non vi nascondo, per ciò che potrei fare meglio nella mia attuale attività...
Non credo di essere un esempio e comunque credo ci siano tante storie simili alla mia che magari hanno avuto meno clamore mediatico, ma sono orgoglioso di poter essere una scintilla di speranza e positività per tutti quelli che inseguono le proprie passioni ed i propri sogni...

Vi dico,
nel mio cammino, richiamandomi ad una splendida frase di Paulo Coehlo (tratta dal romanzo "IL Cammino di Santiago" e che apre la mia pag. Coach Emilio De Leo), non ha contato solo o esclusivamente la meta o il traguardo da raggiungere, ma piuttosto "la capacità di percepire e vivere il percorso" che giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, stagione dopo stagione, volti dopo volti, stavo intraprendendo...
Prestare attenzione alle persone, alle emozioni, ai confronti ed al rispetto che a qualsiasi livello ci si può trasmettere ed avendo come unico termine di paragone la propria coscienza, la propria dignità professionale, il proprio senso di responsabilità e non l´imponderabile, il risultato sportivo o il giudizio superficiale e spesso strumentale del dirigente di turno...

Percepire ogni passo del proprio cammino, senza risparmiarsi mai in termini professionali ed umani, guardando poco alla meta che potrà essere più o meno prestigiosa da un punto di vista tecnico e che, aggiungo, a volte potrà anche non essere raggiunta, ma che sicuramente se sarà stata perseguita CON RISPETTO ci avrà arricchito di competenze tecniche e di valori umani inestimabili (soprattutto nei momenti di delusione e di scoramento, non dimentichiamolo mai).
Io credo che se si cammina "percependo e rispettando" ogni passo che si compie e "senza risparmiarsi mai" a qualsiasi livello e con estrema umiltà, nulla può essere irraggiungibile...
grazie ancora a tutti, con affetto...
Emilio De Leo

Fonte: PAOLO FUSCO