GIRONE B DELL´ECCELLENZA...L´ANALISI.

25-10-2012 16:03 -

Prima sconfitta per il Torrecuso con tentativo di fuga fallito ma, comunque, nessun dramma in casa sannita a seguito della gara persa a Vico.Contro la squadra di Soraniello era possibile perdere anche in 11 contro 11, figuriamoci quando si è dovuta affrontare più di un´ora di partita in inferiorità numerica per l´espulsione del top player Polverino. Se a questo va aggiunto che anche se penalizzata la formazione di Troise ha giocato una buona gara, a maggior ragione quello di domenica è da ritenersi un classico incidente di percorso. Ora il Girone B vede passare a tre le battistrada con affiancamento in testa anche del Real Trentinara, ormai pretendente alla pari per la corsa al titolo finale. La formazione costiera ha liquidato all´inglese l´U.S. Angri (Real Nocera) con Guerrera e Sica. Sorprendente il tondo casalingo della terza capolista Città di Angri (Montecorvino) anche se l´Atripalda conferma di aver decisamente intrapreso ben altro corso rispetto all´inizio di torneo. La squadra di Amato si è imposta al Novi con le reti di Noviello e la doppietta di Russomanno in risposta alle marcature locali di Della Femina e Correale. A ridosso il Massa Lubrense che si è imposta di misura sulla Sianese (Ippogrifo) grazie a Marino mentre frena la Libertas Stabia fermata sul pari in casa dalla "rinnovata" Palmese in un rocambolesco 2 a 2 che ha visto gli stabiese sempre rincorrere gli avversari in vantaggio prima con Visone e poi con Logoluso raggiunti rispettivamente da Manzi su rigore e da Baleotto. La posizione appena fuori dalla griglia è condivisa dal Città di Battipaglia (Agropoli) che si riscatta con un tris al Sant´Agnello firmato Silva, Busillo e Piscopo. Fin qua il campionato per il vertice visto che il baratro dai cinque punti in su crea, almeno per il momento, una sorta di torneo a parte dove Calpazio e Virtus Scafatese vincono i due scontri diretti in chiave salvezza rispettivamente contro il Cicciano i primi e in casa dell´Eclanese i secondi.

Fonte: Scritto da Antonio Scafuro, Vocesport.com.