IL REAL TRENTINARA RESISTE,A MASSALUBRENSE UN BUON PARI(0-0)

17-11-2012 20:47 -

I Voza Boys affrontano una delle trasferte più lunghe e difficili del campionato accompagnati da una fedele amica di questo periodo:la pioggia battente.
In uno stadio più che praticabile grazie all´utilizzo del sintetico,Voza deve fare a meno di Ruocco e di Roberto D´Angelo,infortunatosi in settimana.Novità di giornata l´utilizzo dell´Under Melillo al posto del "Principe" Mattia Marino.In avanti i soliti noti Sica-Campione.
I trentinaresi iniziano in maniera titubante,e il Massa Lubrense col passare dei minuti prende coraggio,anche se fatica a pungere grazie anche a una difesa,quella cilentana,davvero di ferro.
Il primo tempo si chiude con la supremazia territoriale dei padroni di casa.Nella ripresa ti aspetti il solito Real dalla manovra fluida e dal carattere duro,invece i giallorossi si rendono pericolosi solo con due punizioni di Guerrera.
Il Massa Lubrense attacca e sfiora il gol in un paio di occasioni,la seconda davvero clamorosa:calcio d´angolo con paratona di Mazza,e salvataggio a pochi centimetri dalla porta da parte dei difensori.
Da segnalare l´infortunio alla testa di Paolo D´Andria,l´ennesimo maledetto infortunio in casa Real,che fa scattare l´emergenza in difesa,tanto che Voza è costretto a piazzare l´attaccante Sica in difesa e Ciccio Pecora davanti.
Col passare dei minuti anche la manovra dei padroni di casa va scemando,e il risultato non può essere che uno 0-0 tutto sommato da non buttare.
I problemi di organico per il Trentinara sono evidenti,e in vista della prossima sfida casalinga con la forte Libertas Stabia sarà emergenza in difesa.
Lo 0-0 è un risultato insolito per il Real,se si pensa che l´ultimo risale al 19 Febbraio 2012:campionato di Promozione,si giocava a Buccino.
A rendere meno amara la giornata il commento della mascotte della squadra Patrizia Valletta:"è stata una partita da dimenticare,meglio pensare alla prossima sfida".......ma se tu non l´hai vista proprio la partita..........

Fonte: FRANCESCO VINCI