CONDEMI, QUALE MODULO TATTICO PER QUESTO REAL TRENTINARA?

14-03-2013 15:25 -

Carmelo Condemi si è seduto sullo scranno trentinarese agli inizi di febbraio.In cinque partite ha collezionato quattro vittorie (ad Angri con l´U.S, A Vico Equense, Campagna e col Massalubrense in casa) e la sconfitta casalinga contro il Torrecuso.9 gol fatti e solamente 3 subiti.Un cammino fin qui positivo, che ha permesso di agganciare il terzo posto, seppur in coabitazione con Palmese e Angri Calcio.
La trasferta di Castellammare di Stabia rappresenta un´importante crocevia della stagione, prima della provvidenziale sosta pasquale, utile per ricaricare le pile in vista dello sprint finale.
Carmelo ha utilizzato in trasferta un modulo a due punte con quattro difensori, più coperto rispetto alle gare casalinghe, dove si è visto anche il tridente.Col Torrecuso si sono visti tre attaccanti puri in campo, Sica Campione e Di Biase, che mal si intendevano.
Col Massalubrense si sono visti i tre difensori dietro, Sileno che fungeva da esterno di centrocampo e all´occorrenza attaccante aggiunto.
Importante l´utilizzo frequente di Under come Consiglio, Coccaro e D´Angelo, bravi e promettenti, che con campioni vicino come D´Andria e Guerrera potranno solo crescere.Il 3-4-3 che diventa un più coperto 3-5-2 sembra essere il modulo ideale per questa squadra.In attesa del ritorno di Renato Noce, importante chiave tattica anche perchè abile tiratore da fuori e di Crisci, giocatore chiave per il ruolo di esterno.Con Condemi ad Agropoli ha fatto anche l´attaccante di fascia.
Condemi in passato è stato affezionato al 4-3-3, modulo però non adatto alle caratteristiche della rosa trentinarese.
Starà a lui trovare la giusta alchimia tattica in questo rush finale, che potrebbe portare il Real a giocarsi una storica chance nei play off.

Fonte: FRANCESCO VINCI