IL PUNTO SULL´ECCELLENZA GIRONE B...DI CLAUDIO DE VITO

26-03-2013 13:01 -

Una salutare pausa di riflessione era ciò di cui necessitava il girone B di Eccellenza, travolto dalla bufera sull´asse Vico Equense-Angri. L´apertura del Vaso di Pandora dei rimborsi, infatti, ha mortificato non poco il calcio giocato, il quale non vedeva l´ora di rifugiarsi nella sosta per preparare i verdetti di aprile. A partire inevitabilmente dal responso in vetta, dove resta una sola lunghezza a fare la differenza tra Vico Equense e Torrecuso. La capolista, definitivamente riabilitata dalla prova di forza di Capaccio, non appare in questo momento una squadra in grado di perdere punti per strada. Il cammino degli ultimi 360´ presenta un coefficiente di difficoltà simile per le due contendenti. Con l´Angri Calcio nella stessa veste indossata contro il Torrecuso (in casa doriana la smobilitazione è definitiva), il vero ago della bilancia potrebbe essere la Virtus Scafatese la quale ha dimostrato di non fermarsi davanti a niente pur essendo l´obiettivo play-off lontano anni luce. Canarini in casa della formazione di Santosuosso alla penultima ed in casa propria ad attendere la battistrada azzurro-oro all´ultima curva. Chi sbanda, e questo oramai è un dato acquisito, sarà chiamato a presentarsi direttamente agli spareggi-promozione nazionali il 26 maggio. Palmese, Real Trentinara e Angri hanno alzato bandiera bianca scivolando a -14 dalla seconda. Pertanto, alzi la mano chi crede che su dodici punti ancora in ballo cinque possano essere rosicchiati dalle tre sorelle e, di conseguenza, riaprire lo scenario play-off all´interno del girone. Davvero pochi si suppone. Come quelli che non avrebbero scommesso sulla salvezza con largo anticipo di Cicciano e Massa Lubrense. Ad un passo dal seguirli il Sant´Agnello, che può confermare la prenotazione della salvezza già alla ripresa con l´U.S. Angri. In coda, dunque, l´ultimo posto utile per mantenere la categoria in via diretta è sospeso tra Città di Campagna e Calpazio. Tuttavia l´infinito letargo dell´Atripalda potrebbe regalare ad entrambe la festa anticipata ed evitare così che lo scontro fratricida si protragga fino all´ultima giornata, quando si ritroveranno di fronte.

Fonte: WWWSPORTINPENISOLA.COM