RICORSO CALPAZIO:ECCO COSA POTREBBE DECIDERE L´ARBITRATO DEL CONI

15-05-2013 20:55 -

La notizia ha dell´incredibile:dopo il secondo grado di giudizio che portato il Vico Equense in D, non è il Torrecuso ad aver presentato il controricorso bensì la Calpazio.
Francamente non riusciamo a capire il perchè di questa decisione, ma dalle parti di Benevento questa cosa è stata presa benevolmente.
Una trama in pure stile Agatha Cristie, dove di solito l´assassino è il maggiordomo, e il maggiordomo in questo caso è la Calpazio.
Il controricorso è stato presentato all´Arbitrato del Coni, che per la cronaca, si trova a Vibonati.
Ecco cosa potrebbe decidere l´Arbitrato in questo delicatissimo caso umano:
A)Decidere chi va in D fra Torrecuso e Vico Equense con una gara di pentathlon e una di salto con l´asta fra i calciatori;
B)Mandare per il momento il Real Trentinara in D, almeno per i primi quattro mesi per poi tornare in Eccellenza;
C) Congelare per punizione le prime posizioni e mandare il Vis San Giorgio in Serie D;
D)Mandare per punizione la Calpazio in Terza Categoria, costringendola a giocare un umiliante derby contro il Real Cascina;
E)Mandare il Torrecuso in D a patto che l´allenatore diventi Pietro Sabia.La società avrebbe accettato, ignara dei pericoli a cui si andranno incontro.
F)Mandare in D la BCC di Aquara, con allenatore Angelo Maffia.
Infine l´Arbitrato del Coni ha deciso che io sabato sera dovrò uscire con mister Fraiese e Beppone Iannacco.
Che tu sia maledetto ,Arbitrato del Coni...

Fonte: FRANCESCO VINCI