US Agropoli, si prospetta il cambio di girone

21-07-2013 21:03 -

L´Agropoli più forte di sempre, questa è la definizione che tanti addetti ai lavori stanno dando alla rosa allestita dal presidente Cerruti in stretta collaborazione con il direttore sportivo Magna. L´attacco sarà il punto forte per la prossima stagione, a Tarallo e Vitale si è aggiunto l´ultimo colpo di mercato, l´attaccante Palumbo vero e proprio top player della categoria.


In più c´è la riconferma di Arcangelo Ragosta protagonista della salvezza della passata stagione. Centrocampo e difesa non saranno comunque da meno, Panini sarà il fiore all´occhiello del reparto difensivo, mentre a centrocampo Maisto è il colpo più importante del reparto. Adesso toccherà a Pietropinto far fruttare al meglio le enormi potenzialità della rosa a disposizione. Probabilmente l´Agropoli cambierà girone e passerà dall´I all´H con tante novità e cambiamenti. Eliminate le trasferte in Sicilia si giocherà la maggior parte delle sfide tra la Basilicata e la Puglia, aspetto molto importante se si vanno a considerare le ore di viaggio che i delfini affrontavano la passata stagione. I delfini partiranno martedì 23 Luglio con il preritiro ad Agropoli, serie di allenamenti al "Guariglia" per poi partire con direzione Chiangiano Terme dove si svolgerà il vero e proprio ritiro, e qui in Toscana che i delfini metteranno la benzina nel serbatoio per poi affrontare la prossima stagione. Nonostante la squadra sia stellare la dirigenza non fa proclami, l´obiettivo ufficializzato rimane quello della salvezza tranquilla. Atteggiamento probabilmente dovuto alla grossa scottatura presa lo scorso campionato quando dopo un altrettanto trionfale campagna acquisti i cilentani si ritrovano costretti alla salvezza solo nei playout.



Secondo calcoli ed indiscrezioni così potrebbe essere composto il prossimo girone dell´Agropoli:

GIRONE H San Felice, Matera, Monopoli, Bisceglie, Taranto, Brindisi, Marinokeller, Foggia, Francavilla, Battipagliese, Nardo´, Internapoli, Pomigliano, Agropoli, Gladiator, Torrecuso, Procavese, Realmetapontino.



Fonte: Enrico Serrapede