01 Luglio 2022
visibility
News
percorso: Home > News > News Generiche

SE NON HAI UN PROCURATORE, NEL CALCIO SEI NESSUNO...

22-06-2022 07:16 - News Generiche
"Come migliorare il calcio? Regolamenterei il ruolo dei procuratori.
Fino a qualche tempo fa chiunque poteva inventarsi procuratore di giocatori e allenatori.
Adesso sostengono un esame ridicolo per iscriversi a un albo.
Due anni fa ho frequentato il corso allenatori a Coverciano, ma nessuna società di calcio mi ha contattato, perché non ho procuratori.
Credo di poter aiutare una squadra di calcio sebbene non sia più giovane. Anche Dino Zoff ha pagato questa situazione.

Nemmeno quando ero calciatore avevo un agente.
Avevo rapporti diretti con il presidente della società per la quale giocavo e rinnovavo il contratto discutendolo direttamente con lui.
Oggi i procuratori cominciano a gestire i bambini da quando hanno 5 o 6 anni.
So di genitori nauseati perché vanno avanti i bambini gestiti dal procuratore e non i migliori.
Ho suggerito di denunciare questa situazione, ma mi rispondono che i loro figli ne avrebbero più danni che vantaggi. Così tutto rimane com’è.
Anche le società non si ribellano.

Ai miei tempi c’era l’associazione calciatori, che si occupava di aiutarli.
Adesso mi chiedo a cosa serva.
Abbiamo fatto tante battaglie per liberare i calciatori dalla schiavitù delle società e ora sono ostaggi dei procuratori.
Ai miei tempi facevamo senza di loro. Non capisco perché ci debba essere un terzo incomodo che è, per altro, una spesa inutile per le società.
In questo particolare momento gli stipendi dei calciatori sono una situazione molto pesante per le società.
Mi meraviglio che accettino le condizioni imposte dai procuratori".

[Gianni Rivera]

Fonte: La Verità

Fonte: La Verità

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie